Blog

pubbliche-affissioni-normativa

Pubbliche affissioni normativa: l'art.663 del codice penale

Esiste per le pubbliche affissioni normativa molto stringente, con tanto di precise sanzioni per chi decida di operare senza l’autorizzazione del Comune di appartenenza. Alla base delle pubbliche ammissioni normativa vi è l'art. 663 del codice penale, che recita testualmente: "Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, vende o distribuisce o mette comunque in circolazione scritti o disegni, senza avere ottenuto l’autorizzazione richiesta dalla legge è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da cinquantuno euro a trecentonove euro. Alla stessa sanzione soggiace chiunque, senza licenza dell’Autorità o senza osservarne le prescrizioni, in un luogo pubblico, aperto o esposto al pubblico, affigge scritti o disegni, o fa uso di mezzi luminosi o acustici per comunicazioni al pubblico, o comunque colloca iscrizioni o disegni. Le disposizioni dei commi 1 e 2 non si applicano all’affissione di scritti o disegni fuori dai luoghi destinati dall’autorità competente". La normativa dunque punisce le affissioni abusive, per cui chiunque partecipi a qualunque titolo a tale affissione potrebbe pagare un'ammenda economica fino a oltre 300 euro

Pubbliche affissioni normativa: l'iter burocratico

Per non incappare in un'affissione abusiva è necessario recarsi presso l'ufficio affissioni del proprio Comune di competenza, seguire la procedura burocratica prevista in termini di carte ed autorizzazioni e infine pagare un'imposta prevista per l'affissione pubblicitaria, un balzello molto spesso contestato dagli interessati perché va a colpire un investimento di impresa, ma che finora non è mai stato eliminato. Secondo quanto prevede la pubbliche affissioni normativa, non è possibile collocare le affissioni nei seguenti luoghi:

  • Monumenti pubblici
  • Segnaletiche stradali
  • Incroci ed altre postazioni che potrebbero distrarre i guidatori 
  • Proprietà private senza il consenso del proprietario

La prescrizione della pubbliche affissioni normativa prevede ancora che, se le affissioni vengono effettuate in un locale privato, esse possano risultare perseguibili per via penale solo ed esclusivamente se queste vanno ad intaccare il suolo pubblico, l'ambiente e il quieto vivere dei cittadini. Inoltre, se è facile comprendere che le affissioni collocate senza previa autorizzazione in locali aperti al pubblico saranno certamente considerate abusive, anche le affissioni irregolari situate in locali privati che sono visibili pure all'esterno possono essere oggetto di sanzione.

Perché affidarsi a un'agenzia specializzata

Data la natura molto cavillosa della normativa delle pubbliche affissioni e della burocrazia sottesa, i dirigenti di impresa preferiscono affidarsi a un'agenzia specializzata e competente in materia di affissioni, in modo da lasciare tutto il lavoro e gli aspetti più oberanti a loro, i quali si prodigheranno nel contattare l'ufficio affissioni del Comune e seguire tutta la pratica. Naturalmente l'agenzia è anche responsabile di eventuali errori e ammanchi, per cui deve rispondere in solido in caso di mancanze dettate dal proprio agire. All'imprenditore committente spetta pertanto solo l'esborso economico dell'imposta oltre naturalmente al dovuto per l'agenzia stessa.

Pubbliche affissioni normativa, il pagamento dei diritti

Ancora qualche parola sul pagamento dei diritti sulle pubbliche affissioni, un'entrata di competenza del Comune regolata dal Decreto Legislativo nr. 507/93 e dal Regolamento comunale per l'applicazione dell'imposta sulla pubblicità e per l'effettuazione del servizio delle pubbliche affissioni. Come abbiamo detto, i diritti sulle pubbliche affissioni hanno natura di tributo, ma solo in parte, perché d'altro verso funge da corrispettivo per un servizio reso dal Comune e consistente appunto nell'affiggere manifesti e materiale pubblicitario vario negli appositi spazi cittadini previsti. L'importo di tali diritti è fissato in relazione agli spazi occupati e al periodo di esposizione, ed è previsto per tutti coloro che richiedono il servizio di affissione di:

  • Manifesti contenenti comunicazioni con finalità istituzionali, sociali o privi di rilevanza economica
  • Manifesti inerenti l'esercizio di attività economiche

Questo in buona sostanza prevede la pubbliche affissioni normativa operante attualmente in Italia

info@affissioni-napoli.it

Assistenza:
081.0012339

» Affissioni
» Cartellonistica permanente
» Grafica & Stampa